Skip to content Skip to footer

Project Manager & Marketing Strategist

Brief info

Io e il mio team aiutiamo l’azienda, il manager e l’imprenditore a creare la propria immagine per comunicare in modo chiaro ed efficace la propria identità personale.

Sono un babbo innamorato della sua bambina.
Sono un uomo quadrato, di poche parole e molto logico, pratico e creativo.
Nel mio lavoro sono propositivo, concreto e innovativo anche se questa parola mi piace poco perché la usano tutti, anzi ne abusano.
Viene utilizzata impropriamente per presentare qualcosa di cui spesso non si ha reale cognizione o, peggio ancora, qualcosa che poi non risponde alla realtà.
Per me significa inventare qualcosa di nuovo e che realmente sia utile a rappresentare il mio cliente, che risolva un problema o migliori la sua comunicazione.
Sono cocciuto e testardo, perché, finché non ottengo quello che voglio, insisto .
È un nostro principio in realtà: con il cliente, finchè non otteniamo quello che vogliamo davvero, non molliamo.

Cosa significa per me questa società

Ampliare la concezione e la visione del mercato, migliorando le opportunità e le possibilità.
Anche per chi già utilizza già servizi simili.
Per me la Mariano Rigo è una famiglia.
Deriva da un’amicizia sincera, selezionata e arrivata nella maturità di un percorso personale.
Una famiglia non imposta da vincoli, libera ed allineata.
Credo che la cosa più importante per lavorare serenamente sia potersi fidare ed affidare.
Perché è fidandosi che riesci a delegare, “dare in mano” ad altri il tuo lavoro.
É la fiducia la risorsa necessaria per sconfiggere la propria paura.

Perché il mio lavoro è importante per le aziende

Mi piace l’idea di creare una fiducia sconfinata col cliente.
Affidare la propria immagine a qualcun altro è un atto di estrema delicatezza.
Avere l’immagine in mano di una persona è una delle scelte più complesse e “pericolose” che l’essere umano possa fare.
E in questo flusso sinergico, in questa relazione di estrema fiducia sento addosso la responsabilità di come una persona o
l’azienda, si presenta al mondo.

Perché le aziende, i manager e gli imprenditori

I valori, il design, il logo, il sito web ed ogni elemento grafico sono l’immagine dell’azienda.
Il brand racchiude e confeziona i suoi valori con linee, scatti, colori.
La corporate identity è la trasformazione grafica delle radici culturali e di elementi profondi: vision, mission, regole e comportamenti.
È la trasposizione iconografica dell’identità aziendale.
Il mio ruolo, insieme al mio team, è creare tutto questo in modo congruo, allineato ed impattante.
Una grande sfida, una grande responsabilità e un grande onore.

Perché non mi piacciono i bugiardi e chi procrastina

Non mi piacciono le bugie.
Non mi piace l’ostentazione.
Non mi piace la procrastinazione.
La mia filosofia è: se cominciamo qualcosa, si finisce (da buon toscano).
Non esiste che iniziamo un’azione e non viene terminata.
Ho bisogno di un punto.
Messo da me o da chi ha la responsabilità di metterlo.
Da buon daltonico ho problemi con le sfumature quindi… il bianco e nero sono due colori che, nel mio ruolo, trasmettono determinazione e sicurezza,
proattività e, cosa fondamentale, assenza totale di procrastinazione.

Il mio sogno e la mia promessa

Sono un animale solitario.
Sinceramente, mi piacerebbe tornare all’essenziale.
È quello che cerco di trasmettere a mia figlia nell’educazione e quello che cerco nelle mie escursioni in natura: sentire la fame, la sete, il freddo, il caldo.
Il dolore di non farcela a superare quell’ostacolo e il desiderio ardente di volerlo superare.
Perché oggi non abbiamo più fame, sonno, sete.
Voglia di vivere.

Sogno un mondo in cui l’essenziale diventi un valore primario.
Il capirlo, si trasformi in cosa conta davvero.
Perché quando senti la fame, quella vera, quello che conta è il pane.
Acqua e farina.
Pane.
Semplicemente, vita.
Oggi, purtroppo, non abbiamo più idea di cosa sia tutto questo.
La mia promessa è contribuire a realizzare questa semplicità.
Trasmettere la tua vera essenza al mondo. Creare l’immagine più pura dell’essere.
Valorizzare con semplicità e autenticità la tua identità.

Il mio primo pensiero la mattina:

Cosa posso inventare oggi?

L’ultimo:

Non vedo l’ora di svegliarmi domattina.